Italian Italiano

DAVID GILMOUR LIVE ALL'ARENA DI VERONA 11 LUGLIO 2016 - TOUR RATTLE THAT LOCK

 

DDV 0000Giornata per me storica, finalmente dal vivo David Gilmour (per noi fan "Lo Zio), voce e chitarra dei Pink Floyd. Per il concerto del 2015 non ero riuscito ad acquistare il biglietto su Ticket One (e qui ci sarebbe da dirrne un bel pò) ed avevo ascoltato il concerto in un bar fuori dall'Arena facendomi un paio di spritz. Questa volta sono riuscito ad acquistare i biglietti, platea centrale. Partiamo nel primo pomeriggio io e mia moglie Mirella con la Transalp. Autostrada A1 da Ravenna a Modena Nord poi A22 fino a Verona, è caldo, molto caldo quindi decidiamo di concederci un paio d'ore in una spiaggia di Peschiera del Garda. Bagno e sole in attesa dell'Evento. 

Parcheggiamo la Trans Alp vicino all'Arena, anche lei deve sentire lo Zio! Entriamo un quarto alle 9, prendiamo posto, l'Anfiteatro si sta riempiendo, dopo mezz'ora arriva David. Dopo alcuni pezzi di Rattle That Lock (me ne piace una) un Great Gig in the Sky... secondo me da dimenticare (senza Sam Brown e Claudia Fontaine non si dovrebbe fare). Ci rifacciamo poco dopo con Wish you were here, l'arena canta e si piange anche un pò...

Dopo l'intervallo si inizia con Shine, la mancanza di Richard la senti subito ma poi quando entra la chitarra di David tutto si aggiusta. Una fantastica Coming Back to life ci accompagna al gran finale con i laser di Run like hell e al trittico delle meraviglie: Time Breathe e Confortably Numb.

Inutile dire che quando partono le note di C.N. tutta l'Arena si è alzata in piedi per cantare "There is no pain you are receding" " A distant ship smoke on the Horizon" ecc... il buio i laser verdi sulle note del primo assolo di Gilmour hanno coperto qualche lacrima poi è partito l'Assolo dello Zio: così si suona solo in paradiso.

Era quasi l'una di notte quando siamo usciti, gasato come poche volte nella mia vita: ho messo "Pulse" nel casco e siamo tornati a casa.