Italian Italiano
  • Samarcanda

    OBIETTIVO SAMARCANDA - UZBEKISTAN

  • Mar Caspio

    SULLE RIVE DEL MAR CASPIO - IRAN

  • Siverek

    VERSO IL BACINO DELL'EUFRATE - TURCHIA

  • Erg Chebbi

    SULLE DUNE DELL'ERG CHEBBI - MAROCCO

  • Galibier

    COLLE DEL GALIBIER - FRANCIA

  • Mar Baltico

    MAR BALTICO PERIFERIA DI TALLIN

  • Chott el Jerid

    CHOTT EL JERID - TUNISIA

  • Istanbul

    DAL BOSFORO A SANTA SOFIA - ISTANBUL TURCHIA

  • Igoumenitsa

    IMBARCO A IGOUMENITSA - GRECIA

  • Ararat

    ARARAT TEAM - TURCHIA ORIENTALE

  • Binary Sunset

    BINARY SUNSET - TUNISIA

  • Palmyra

    ROVINE DI PALMYRA - SIRIA

  • Georgia

    CAMPAGNA VERSO IL CAUCASO - GEORGIA

  • Meteore

    METEORE - GRECIA

  • Mosca

    MOSCA KREMLINO E SAN BASILIO - FEDERAZIONE RUSSA

  • Mont St. Michel

    LE MONT SAINT MICHEL - FRANCIA

  • Star Wars

    ESTERNI CASA DI LUKE SKYWALKER - TATOOINE (TUNISIA)

  • Kazakhstan

    ATTRAVERSO LA STEPPA - KAZAKHSTAN

  • Esfahan

    STRADA PER ESFAHAN - IRAN

  • Dakhla

    DAKHLA - MAROCCO/SAHARA OCCIDENTALE

  • Ait ben Haddou

    AIT BEN HADDOU - MAROCCO

  • Pointe du Raz

    LA POINTE DU RAZ - FRANCIA

2018 NORWAY CARELIA & KOLA

Il Grande Nord, la Taiga e la Tundra mancano ancora nel palmares di paesaggi attraversati quindi quest'anno vediamo di rimediare a questa mancanza. La road map, per ora indicativa è quella di salire per Austria, Germania e Danimarca, guidare attraverso il tunnel sotto il mare per arrivare in Scandinavia quindi passare in Norvegia. Cosa non da poco fra Bergen e Oslo si trova il ghiacciaio Hardangerjokulen, location della Battaglia di Hoth, Guerre Stellari ep. V. Poi punteremo verso le Lofoten non mancando di fare alcune volte la mitica Atlantic Road.Un Must del tour sarà sicuramente il Monastero della Trasfigurazione, sulle isole Solovetskiye, in mezzo al Mar Bianco, per decenni trasformato in Gulag.
Road map 2016Ingrandendo l'icona si può vedere il percorso di massima, 10/11.000 kilometri tutto asfalto per recarsi e attraversare il Grande Nord Europeo. Il freddo non è la mia passione, si sa, ma almeno una volta questi luoghi sono da vedere. Scendendo poi dalla Penisola di Kola (a Murmansk c'è il Museo della Flotta del Nord) attraverseremo la Karelia in mezzo ai Laghi Ladoga e Onega. Arrivati verso San Pietroburgo decideremo se tornare per i Paesi Baltici oppure fare un'altra puntatina a Mosca e tornare per l'Ucraina, si dice di visite guidate a Cernobyl... vedremo. La mappa è ancora approssimativa. Stay Tuned!
Il percorso come ho detto è ancora in via di definizione, la partenza è prevista per la seconda metà di luglio, abbiamo ancora tempo per ottimizzare tutto. Speriamo nella clemenza del meteo, in ogni caso siamo super attrezzati per ogni clima... o quasi!